Scrivi
Grandi Giardini Italiani
Villa Durazzo
Scrivi per avere informazioni. Tutti i campi sono obbligatori

PRIVACY POLICY
Grandi Giardini Italiani, in qualità di Titolare del trattamento, ti informa che questo modulo invia i dati "E-mail" e "Richiesta" da te inseriti direttamente ai responsabili del Giardino da te scelto. Tali dati non vengono archiviati dal Titolare del trattamento e hanno la sola finalità di fornire il servizio di contatto. Cliccando sul bottone "Invia" confermi di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati e autorizzi i responsabili del Giardino scelto a contattarti tramite e-mail.

Invia

Cerca
Grandi Giardini Italiani
Ricerca nel sito
Cerca un termine in Giardini
Giardini
English Version

Villa Durazzo

Santa Margherita Ligure, Genova

Parcheggio
Ristorazione
Giardino storico
In Nome della Rosa
GalleryScopriVideo

© Studio AdP

Orari di apertura

Parco
Aperto tutti i giorni dal 18 maggio 2020
Orario estivo: 9.00 – 19.00
Orario invernale: 9.00 – 17.00

Villa
Temporaneamente chiusa

In caso di eventi gli orari di apertura potrebbero variare

Ingresso

Parco
Ingresso libero

Villa Durazzo
Adulti: € 5,50
Soci FAI e Touring: € 4
Bambini: € 3

Cenni storici
Sulla collina che domina S. Margherita Ligure, il parco circonda la dimora costruita nel Seicento dai marchesi Durazzo e gode di un'ampia vista sul Golfo del Tigullio. Il piccolo agrumeto, sul terrazzamento antistante il mare, è il nucleo più antico; la sua creazione si deve alla famiglia Durazzo che mise a dimora aranci, limoni, pompelmi per dare vita a quinte di verde per chi saliva dal mare.
Il tracciato del giardino all'italiana fu sviluppato dalla famiglia Centurione, che subentrò ai Durazzo nel XIX secolo. L'allestimento è caratterizzato da siepi di bosso abbellite da numerose Cicadacee, fra cui rari esemplari maschili di Cycas revoluta e un prezioso Encephalartos. Il percorso è delimitato ai lati da un piccolo roseto dedicato all'attrice Virna Lisi e da diverse varietà di camelie ottocentesche fra cui le fa- mose Lavinia Maggi e Albino Botti.
L'assetto definitivo del bosco romantico all'inglese, lungo il pendio della collina, si deve al terzo proprietario Alfredo Chierichetti. Qui lecci, cipressi, canfore, tigli e pini si mescolano a palme di ogni gene- re, fra cui Phonix canariensis, Washingtonia filifera, Jubea chilensis, in una suggestiva commistione di flora esotica e mediterranea.
Il parco è arricchito da statue, fontane, fioriere e viottoli che conducono fino alla terrazza antistante la villa. Qui domina lo splendido acciottolato nello stile del risseu, la tipica pavimentazione ligure di pietre bianche e nere.
Da non perdere il Giardino Segreto dei Principi Centurione: nel XIX secolo costituiva il rifugio segreto degli amanti e conserva l'atmosfera romantica dell'epoca.
La villa contiene un'importante quadreria di scuola genovese, mobili d'epoca, lampadari di Murano e pavimenti in graniglia. Le sale interne e le terrazze esterne sono a disposizione per ricevimenti ed eventi.

Saverio Frea

Architetto del paesaggio.

Argomenti & Prossimi eventi

ARGOMENTO
CAMELIE

ARGOMENTO
In Nome della Rosa
Viaggio alla scoperta dei più bei roseti visitabili d'Italia

ARGOMENTO
Piccolo Mondo Antico

ARGOMENTO
ROSA Grandi Giardini Italiani®

ARGOMENTO
Trenitalia
Official Railway Carrier di Grandi Giardini Italiani

Giardini
nelle vicinanze

Scopri:
cosa fare,
dove mangiare,
dove dormire

Città
nelle vicinanze

Iscriviti alla nostra newsletter

Termini e condizioni

Iscrizione alla Newsletter

18.214.23.30 - Sat Dec 5 04:42:06 2020 (UTC Time)
Privacy Policy