Scrivi
Grandi Giardini Italiani
Castello delle Rose di Cordovado
Scrivi per avere informazioni. Tutti i campi sono obbligatori

INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Grandi Giardini Italiani, in qualità di Titolare del trattamento, ti informa che i dati che fornirai saranno utilizzati solo per i soli fini di contatto che hai richiesto. Cliccando sul bottone "Invia" autorizzi il titolare del trattamento ed i responsabili del Giardino scelto a contattarti tramite i canali da te forniti. Potrai esercitare i diritti previsti ai sensi del d.lgs.196/03 (Codice in Materia di Protezione dei Dati Personali).

Invia

Cerca
Grandi Giardini Italiani
Ricerca nel sito
Cerca un termine in Giardini
Giardini
Go to English Version

Castello delle Rose di Cordovado

Cordovado, Pordenone

Adatto a famiglie
Animali domestici accettati
Eco friendly
Parcheggio
Parzialmente accessibile ai disabili
Ristorazione
Wi-Fi Area
ScopriGallery

Orari di apertura

1 aprile - 31 ottobre
domeniche e festivi
dalle ore 15.00 alle ore 19.00

Per gruppi di almeno 20 persone tutto l'anno su appuntamento

Ingresso

Giardino
Adulti: 8 euro
Bambini (6 -14 anni): 4 euro
Eventi particolari: 10 euro

Giardino + Castello
Adulti: 12 euro
Bambini (6 -14 anni): 8 euro

Cenni storici
Fu edificato su un “castelliere” preistorico e su un successivo insediamento romano intorno all'XI secolo per difendere il territorio dalle scorrerie degli Ungari. Della struttura originaria rimangono le due torri scudate e parte delle mura di cinta molto ben conservate, al cui interno si trovano la chiesa del XII secolo, il palazzo Agricola del XV secolo, le casette medievali e la imponente villa Freschi Piccolomini fatta edificare dal conte Federico d'Attimis dopo i crolli causati dal terremoto del 1511 sulle vestigia dell'antico maniero. La sua proprietà passò poi per matrimonio ai conti Freschi di Cuccanea e ai conti Piccolomini di Siena. Essa si trova immersa in un grande parco romantico realizzato ai primi del XIX secolo dal conte Sigismondo Freschi, che con vero genio sfruttò quanto vi si trovava, i fossati di difesa, le collinette, le mura, le pietre della strada romana , riuscendo a sorprendere il visitatore che ha l'impressione di trovarsi ogni pochi passi in un luogo diverso. Sono ancora orgogliosamente vive piante ormai secolari: bossi divenuti alberi, una sophora japonica, un platano orientale, magnolie, faggi e un gelso monumentale. All'uscita del parco verso la campagna, recentemente, è stato impiantato un labirinto di rose damascene a forma di sole. Concepito non per perdersi al suo interno, ma per ritrovare se stessi. E' stato disegnato, infatti, per poter camminare a lungo tra il profumo delle rose , che inebriando colui che vi si addentra, gli permette di ritrovare gioia e leggerezza. Così dopo aver percorso i tanti vialetti del vecchio parco, uscirà nella luce e sarà avvolto nel profumo, nei colori e nella straordinaria energia delle rose.
Il parco e il labirinto sono curati esclusivamente con prodotti biodinamici, con ottimi risultati per le piante e per le api, le farfalle, le lucciole e tutti i volatili.

Foto
Emporio SE SON ROSE
Se Son Rose è una linea di cosmetici e di profumi per l'ambiente a base di acqua e olio di Rosa, realizzati rispettando la tradizione, ma con rinnovata sensibilità grazie all'equilibrio ove possibile da coltivazioni biologiche certificate e delle tecniche più avanzate.

Argomenti & Prossimi eventi

19
/05

TERMINA IL 20 MAGGIO 2018
Alle rose Bourbon e Tea, alle rose di Maria Regina del Cielo e ai giardini di Pomona
La loro storia nei racconti di esperti, vivaisti, storici e artisti

Altri
Giardini
nelle vicinanze

Scopri
cosa fare,
dove mangiare,
dove dormire

Quali città vedere
qui vicino

Iscriviti alla nostra newsletter

Informativa sulla privacy

Grandi Giardini Italiani, in qualità di Titolare del trattamento, ti informa che i dati che fornirai saranno utilizzati solo per trasmetterti via email la newsletter che hai richiesto. Cliccando sul bottone "Iscriviti" autorizzi il titolare del trattamento ad inviarti la Newsletter. Potrai esercitare i diritti previsti all'art. 7 D.Lgs.196/2003 ed in particolare chiedere in qualsiasi momento la cancellazione cliccando sul link apposito presente in ogni Newsletter.