Scrivi
Grandi Giardini Italiani
Giardino di Palazzo Colonna sul Colle del Quirinale
Scrivi per avere informazioni. Tutti i campi sono obbligatori

INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Grandi Giardini Italiani, in qualità di Titolare del trattamento, ti informa che i dati che fornirai saranno utilizzati solo per i soli fini di contatto che hai richiesto. Cliccando sul bottone "Invia" autorizzi il titolare del trattamento ed i responsabili del Giardino scelto a contattarti tramite i canali da te forniti. Potrai esercitare i diritti previsti ai sensi del d.lgs.196/03 (Codice in Materia di Protezione dei Dati Personali).

Cerca
Grandi Giardini Italiani
Ricerca nel sito
Cerca un termine in Giardini
Giardini
Go to English Version

Giardino di Palazzo Colonna sul Colle del Quirinale

Roma

Bookshop
ScopriGallery

Aperture

Ogni sabato dell'anno, meteo permettendo, dalle 10.00 alle 13.30
Visite accompagnate ogni 30 minuti

Costi

Galleria + Giardino: € 20,00
Galleria + Appartamento Principessa Isabelle + Giardino: € 30,00

Come arrivare
In metro
Linea A Stazione Barberini o Piazza di Spagna

In bus
175, dalla Stazione Termini, fermata Largo Chigi
71, dalla stazione Tiburtina 71, fermata Largo Chigi
492, fermata Largo Chigi)
- da San Pietro 64 (fermata Piazza Venezia), 62 (fermata Largo Chigi)

In tram
8, dalla Stazione Trastevere 8 fino a Piazza Venezia

Parcheggio
Via Santa Maria in Via, 13 (non convenzionato)

Cenni storici
Nel cuore di Roma, Palazzo Colonna offre al visitatore una delle testimonianze più grandiose del barocco romano. La Galleria Colonna ed i suoi saloni sono infatti una delle meraviglie dell'Urbe e fanno da cornice ad una impressionante collezione di opere d'arte: dipinti, sculture e arredi dal XV al XVII secolo.
Tra le sue mura ed i suoi giardini hanno attraversato la storia il Papa di famiglia, Martino V (1417–1431), 22 cardinali, il Petrarca, la poetessa Vittoria con Michelangelo, uomini d'arme come Sciarra, avversario di Papa Bonifacio VIII, Marcantonio II, vincitore a Lepanto alla testa della flotta pontificia, ed una serie di illustri esponenti di famiglia, protagonisti della storia romana.
Sulle pendici del colle del Quirinale, si svela il suo monumentale giardino pensile, accessibile al pubblico tutti i sabato mattina, in abbinamento alla visita della Galleria Colonna.

Nell'antichità l'area era qualificata dalla presenza dei resti monumentali di un grandioso tempio (fine II-inizi III secolo d.C.), descritto come luogo di culto dedicato a Saturno e Bacco, tempio del Sole di Aureliano, tempio di Serapide o, da ultimo, il gigantesco tempio severiano di Ercole e Dioniso. Importanti lavori di qualificazione del giardino si ebbero tra il XVI e il XVII secolo. Oltre a congiungere il palazzo con i giardini tramite i ponticelli sovrastanti Via della Pilotta, tra il 1711 e il 1713 il principe Filippo II Colonna fece edificare dall'architetto Alessandro Specchi la monumentale edicola con al centro la statua di Marcantonio II Colonna, che veniva così a costituire il terminale prospettico della galleria. Nello stesso periodo fu anche restaurato il ninfeo posto dall'altro lato del giardino: già decorato da statue antiche, l'insieme venne arricchito con vasi di agrumi ed ulteriori sculture. Nel XX secolo venne invece realizzata ad opera dell'architetto Tommaso Buzzi la decorazione a mosaico della parete superiore.

Altri
Giardini
nelle vicinanze

Scopri
cosa fare,
dove mangiare,
dove dormire

Quali città vedere
qui vicino

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti
Informativa sulla privacy

Grandi Giardini Italiani, in qualità di Titolare del trattamento, ti informa che i dati che fornirai saranno utilizzati solo per trasmetterti via email la newsletter che hai richiesto. Cliccando sul bottone "Iscriviti" autorizzi il titolare del trattamento ad inviarti la Newsletter. Potrai esercitare i diritti previsti all'art. 7 D.Lgs.196/2003 ed in particolare chiedere in qualsiasi momento la cancellazione cliccando sul link apposito presente in ogni Newsletter.