Scrivi
Grandi Giardini Italiani
Giardini Botanici di Villa Taranto
Scrivi per avere informazioni. Tutti i campi sono obbligatori

INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Grandi Giardini Italiani, in qualità di Titolare del trattamento, ti informa che i dati che fornirai saranno utilizzati solo per i soli fini di contatto che hai richiesto. Cliccando sul bottone "Invia" autorizzi il titolare del trattamento ed i responsabili del Giardino scelto a contattarti tramite i canali da te forniti. Potrai esercitare i diritti previsti ai sensi del d.lgs.196/03 (Codice in Materia di Protezione dei Dati Personali).

Cerca
Grandi Giardini Italiani
Ricerca nel sito
Cerca un termine in Giardini
Giardini
Go to English Version

Giardini Botanici di Villa Taranto

Verbania-Pallanza, Verbano-Cusio-Ossola

Adatto a famiglie
Animali domestici accettati
Bookshop
Parcheggio
Parzialmente accessibile ai disabili
Ristorazione
Wi-Fi Area
Giardino botanico
GalleryScopriVideo

Contatto

Via Vittorio Veneto 111
28922 Verbania-Pallanza (VB)

Biglietteria tel. +39 0323 404555
Ufficio Amm. +39 0323 556667
Fax: +39 0323 556667

Coordinate GPS:
Longitudine: 8.565621
Latitudine: 45.925904

Sito Web

Scrivi al giardino

Visualizza la mappa

Aperture

15 marzo - 1 novembre 2017

ORARIO DI VISITA
Tutti i giorni, festivi inclusi, con orario continuato:
Marzo: 8:30 - 17.30*
Aprile - Settembre: 8:30 - 18:30*
1 Ottobre - 15 Ottobre: 9:00 - 16:30*
16 Ottobre - 1 Novembre: 9:00 - 16:00*

*Orario di chiusura della biglietteria. Durata della visita da un'ora a un'ora e mezza.

Costi

Adulti: € 10,00
Ragazzi (6-14 anni): € 5,50
Gruppi (da 21 a 100 persone): € 7,50
Gruppi (oltre le 100 persone): € 6,00
Comitive di scuole e collegi: € 4,50
Genitori con scolaresche: € 4,50
Abbonamento annuale: € 50,00
Abbonamento estivo: € 25,00
Bambini (fino a 6 anni): gratuito

Possibilità di visite guidate previa prenotazione in tutte le lingue.
Il percorso si snoda lungo due itinerari: quello breve di circa 1,850 km e il più lungo di 2,950 km.
I tempi di percorrenza variano da 1h 15’ e 1h 45’

Come arrivare
In auto
Autostrada A26 VOLTRI-GRAVELLONA TOCE, uscita BAVENO/STRESA e proseguire per 11 km lungo la SS33 in direzione VERBANIA.

In treno
Linea Milano – Domodossola. La stazione di Verbania è situata nella frazione Fondotoce e dista 9 km dai Giardini. I servizi di autopullman collegano con la città.

In battello
La Navigazione Lago Maggiore ha un proprio scalo di fronte all'ingresso dei Giardini, la fermata del battello è denominata Villa Taranto.

In aereo
Dall'Aeroporto Milano Malpensa collegamento alla Villa in pullman offerto da Alibus.

Cenni storici
Dislocato sulla sponda piemontese del Lago Maggiore tra Intra e Pallanza, il giardino ha preso forma a partire dal 1935 nella proprietà che il capitano scozzese Neil Mc.Eacharn aveva acquistato dalla marchesa di Sant'Elia con l'ambizione di creare un complesso botanico di valore internazionale.

Nato nel sud della Scozia nel 1884, McEacharn proveniva da una facoltosa famiglia della nobiltà scozzese, cosa che gli permise di dedicarsi a tempo pieno alle grandi passioni della sua vita: la botanica, il giardinaggio ed i viaggi. Rientrava in quella ristretta categoria di appassionati gentiluomini del Novecento che riuscirono a fare più volte il giro del mondo (pare 7 volte, di cui la prima a 16 anni) alla ricerca di sempre nuove piante da acclimatare nei propri giardini.

Confidando nella bellezza del luogo, nella mitezza del clima e in incredibili lavori di terrazzamento e sbancamento lungo Punta della Castagnola, il Capitano seppe conciliare esigenze estetiche e botaniche. Acquistò altri terreni adiacenti e nei 16 ettari della proprietà creò boschi, bordure e vallette di arbusti, aiuole, parterres, tappeti erbosi, laghetti, serre e mise a dimora piante di tutto il mondo, formando collezioni di grande valore scientifico che ora contano 8.500 tra specie e varietà diverse.

McEacharn, coadiuvato dal giardiniere inglese Henry Cocker, visse a Villa Taranto sino alla morte, avvenuta nel 1964. Ma già nel 1938 aveva donato questo gioiello, riservandosi solo l'usufrutto, allo Stato Italiano, che l'ha aperto al pubblico nel 1952. Dal giugno 2005 ai piani nobili di una palazzina dell'Ente è invece visitabile l'Herbarium Britannicum, che espone in 43 teche l'erbario di specie della flora spontanea raccolte nel 1929 dal primo giardiniere del Capitano.
Eventi 2017
Turista nella tua città, 2 aprile 2017
Le settimane del tulipano, dal 9 al 25 aprile 2017
Colori senza confini, 14 aprile 2017
''Le mani di Anna Flower'' ... Arte floreale on i fiori di Aprile, 30 aprile 2017
Fior d'acqua, dal 10 giugno a fine agosto 2017
Victoria Cruziana in flower, dal 20 giugno a fine ottobre 2017
Mostra delle dalie, dal 20 luglio a fine ottobre 2017

Cocker Henry

Architetto del paesaggio.

Dotato di una profonda conoscenza scientifica delle piante (fu botanico presso i Kew Gardens di Londra), H. Cocker diventò poi uno dei più famosi paesaggisti del XX secolo. In Italia egli progettò negli anni Trenta, insieme con il capitano scozzese Neil McEacharn, il vasto parco paesaggistico di Villa Taranto a Pallanza (Lago Maggiore). Di lui sono ricordati numerosi altri interventi, fra cui il giardino del Municipio di Fossalta di Piave e alcune aree del Parco Sigurtà di Valeggio sul Mincio, nei quali ha trasfuso il gusto tipicamente britannico per un paesaggismo vivacemente colorato con piante perenni e bulbose. Ha lasciato molti articoli e libri, fra il quali va ricordato Il libro dei fiori, scritto con Ippolito Pizzetti.

Argomenti & Prossimi eventi

ARGOMENTO
Ristorazione

ARGOMENTO
Rose
Le rose sono la tua passione? Scopri nuovi giardini in cui ammirarle, itinerari dedicati e tante curiosità!

ARGOMENTO
Secret Gardens
Scopri il meraviglioso mondo dei Grandi Giardini Italiani Segreti!

ARGOMENTO
Tulipani
Tulipani e bulbose sono la tua passione? Scopri nuovi giardini in cui ammirarli, itinerari dedicati e tante curiosità!

in corso

TERMINA IL 1 NOVEMBRE 2017
Scopri l'incanto dei giardini realizzati dal Capitano scozzese Neil Mc. Eacharn

Altri
Giardini
nelle vicinanze

Scopri
cosa fare,
dove mangiare,
dove dormire

Quali città vedere
qui vicino

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti
Informativa sulla privacy

Grandi Giardini Italiani, in qualità di Titolare del trattamento, ti informa che i dati che fornirai saranno utilizzati solo per trasmetterti via email la newsletter che hai richiesto. Cliccando sul bottone "Iscriviti" autorizzi il titolare del trattamento ad inviarti la Newsletter. Potrai esercitare i diritti previsti all'art. 7 D.Lgs.196/2003 ed in particolare chiedere in qualsiasi momento la cancellazione cliccando sul link apposito presente in ogni Newsletter.