Scrivi
Grandi Giardini Italiani
Giardini Vaticani
Scrivi per avere informazioni. Tutti i campi sono obbligatori

INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Grandi Giardini Italiani, in qualità di Titolare del trattamento, ti informa che i dati che fornirai saranno utilizzati solo per i soli fini di contatto che hai richiesto. Cliccando sul bottone "Invia" autorizzi il titolare del trattamento ed i responsabili del Giardino scelto a contattarti tramite i canali da te forniti. Potrai esercitare i diritti previsti ai sensi del d.lgs.196/03 (Codice in Materia di Protezione dei Dati Personali).

Cerca
Grandi Giardini Italiani
Ricerca nel sito
Cerca un termine in Giardini
Giardini
Go to English Version

Giardini Vaticani

Città del Vaticano, Roma

Bookshop
Ristorazione
Giardino storico
Scopri

Contatto

00120 Città del Vaticano

Ufficio Servizi e Rapporti con il Pubblico
Tel. +39 06 698 83145
Tel. +39 06 698 84676
Fax +39 06 698 84019

Coordinate GPS:
Latitudine: 41.903634
Longitudine: 12.450239

Sito Web

Scrivi al giardino

Visualizza la mappa

Aperture

I giorni, gli orari e le tipologie di visita ai Giardini Vaticani e gli orari di partenza e il costo del biglietto del Treno delle Ville Pontificie, sono disponibili sul sito internet ufficiale dei Musei Vaticani: www.museivaticani.va

È obbligatoria la prenotazione online

Costi

Tour guidato a piedi (durata 2 ore) - Tutti i giorni feriali, esclusi il mercoledì e la domenica.
Intero € 32,00
Ridotto € 24,00


Tour in open bus con audioguida multilingue (durata 40 minuti) - Dal lunedì al sabato
Intero € 36,00
Ridotto € 23,00


Per acquistare il biglietto consultare il sito www.museivaticani.va

Come arrivare
I Giardini Vaticani occupano circa due terzi della superficie della Città del Vaticano, sono il luogo di riposo e di meditazione del Romano Pontefice sin dal 1279, quando papa Niccolò III riportò la residenza papale dal Laterano al Vaticano.

I Giardini sono visitabili sono con visita guidata collettiva della durata di 2 ore o con un apposito bus elettrico.

I Giardini si trovano nel cuore della città di Roma e sono facilmente raggiungibili con il servizio di trasporto pubblico locale.


Metro
Linea A direzione Battistini, fermate Ottaviano o Cipro

Bus
49, fermata piazzale antistante i Musei Vaticani
32, 81, 982, fermata Piazza del Risorgimento
492, 990, fermata Via Leone IV / Via degli Scipioni

Tram
19, fermata Piazza del Risorgimento

Taxi
Stazione piazzale antistante i Musei Vaticani

Cenni storici
Da secoli riservati all'uso esclusivo dei Sommi Pontefici, i Giardini Vaticani sono ancora oggi un'oasi di pace, dove è possibile passeggiare e meditare, ammirando le bellezze della natura.

Con un'estensione di circa 30 ettari sui 44 che compongono la superficie complessiva dello Stato della Città del Vaticano, l'impianto dei Giardini Vaticani risale alla seconda metà del 1200, quando papa Niccolò III Orsini (1277-1280), uomo di grande cultura e gran conoscitore di piante medicinali, fece realizzare un viridarium novum sul Colle Vaticano. Questo giardino, il cui ingresso era proprio dietro i Palazzi Apostolici, si caratterizzò fin da subito per la coltura delle piante officinali, tanto che venne affidato alle cure degli Archiatri pontifici.

Ancora oggi, così come all'epoca, i Giardini Vaticani si presentano come una sorta di hortus conclusus, in gran parte delimitati dalle mura erette tra i pontificati di Pio IV Medici (1559-1565) e Pio V Ghislieri (1566-1572). Mura che, in seguito ai Patti Lateranensi del 1929, sono diventate i confini di uno tra gli Stati più piccoli al mondo.
Arricchiti e decorati nel corso del tempo ad opera di vari Pontefici, che qui continuano a fare le loro passeggiate, i Giardini Vaticani rappresentano oggi il riflesso di quel plurisecolare incontro tra natura, arte e fede. Non solo perché su quello che è il più antico impianto botanico d'Italia, realizzato dal grande Simone da Genova, oltre duecentocinquant'anni prima degli orti di Padova (1545) e di Pisa (1563), continuano a convivere piante mediterranee e fiori esotici di ogni specie, qui arrivate dai vari continenti; ma perché tra i prati, le siepi di bosso e gli alberi secolari si è nel tempo sviluppato un percorso devozionale dedicato alla Vergine Maria.

Oggi resi disponibili ai visitatori, i Giardini Vaticani offrono la possibilità di ammirare una miriade di fontane e reperti archeologici, che tra casine, torri e antiche mura incastonate nel verde, esaltano la grandezza spirituale e intellettuale di quei Papi che hanno ispirato e voluto questo spazio meraviglioso.

Testi a cura del dott. Sandro Barbagallo
Curatore del Reparto Collezoni Storiche dei Musei Vaticani
Foto
Treno delle Ville Pontificie
Ogni sabato, turisti, curiosi e appassionati avranno la possibilità di salire a bordo di un treno in partenza dall'antica Stazione Vaticana, all'interno dello Stato Pontificio, e arrivare alla stazione di Castel Gandolfo per visitare il Giardino.

Il nuovo collegamento ferroviario intende avvicinare due scrigni di cultura e di bellezza quali sono i Musei Vaticani e le Ville Pontificie di Castel Gandolfo, luogo magnifico e segreto dove lo splendore dell'arte e la gloria della natura convivono in mirabile equilibrio.

Argomenti & Prossimi eventi

ARGOMENTO
IL TRENO DELLE VILLE PONTIFICIE
Un collegamento diretto tra l'antica "Stazione Vaticana" e "Castel Gandolfo"

Altri
Giardini
nelle vicinanze

Scopri
cosa fare,
dove mangiare,
dove dormire

Quali città vedere
qui vicino

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti
Informativa sulla privacy

Grandi Giardini Italiani, in qualità di Titolare del trattamento, ti informa che i dati che fornirai saranno utilizzati solo per trasmetterti via email la newsletter che hai richiesto. Cliccando sul bottone "Iscriviti" autorizzi il titolare del trattamento ad inviarti la Newsletter. Potrai esercitare i diritti previsti all'art. 7 D.Lgs.196/2003 ed in particolare chiedere in qualsiasi momento la cancellazione cliccando sul link apposito presente in ogni Newsletter.