Scrivi
Grandi Giardini Italiani
Parco Scherrer Morcote
Scrivi per avere informazioni. Tutti i campi sono obbligatori

INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Grandi Giardini Italiani, in qualità di Titolare del trattamento, ti informa che i dati che fornirai saranno utilizzati solo per i soli fini di contatto che hai richiesto. Cliccando sul bottone "Invia" autorizzi il titolare del trattamento ed i responsabili del Giardino scelto a contattarti tramite i canali da te forniti. Potrai esercitare i diritti previsti ai sensi del d.lgs.196/03 (Codice in Materia di Protezione dei Dati Personali).

Cerca
Grandi Giardini Italiani
Ricerca nel sito
Cerca un termine in Giardini
Giardini
Go to English Version

Parco Scherrer Morcote

Morcote

Giardino dell'arte
GalleryScopriVideo

Aperture

Dal 15 Marzo al 31 Ottobre
Tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.00

Luglio e Agosto dalle 10.00 alle 18.00

Costi

Adulti: CHF 7,00
Ragazzi fino a 16 anni: CHF 2,00
AVS - studenti: CHF 6,00
Gruppi (minimo 10 persone): CHF 6,00
Scuole elementari gratuito (prenotare in anticipo per visita guidata)

Cenni storici
Definito “Il Giardino delle Meraviglie” il parco venne realizzato da Arturo Scherrer (1881-1956), commerciante di tessili, appassionato viaggiatore e amante dell'arte e della cultura. Il parco-monumento ospita una ricca collezione di oggetti d'arte di svariati paesi e epoche diverse, contornati da una vegetazione lussureggiante e di fabbricati e opere d'arte di vario genere provenienti da tutto il mondo. Ad esempio la copia in scala 1:4 dell'Eretto, il secondo tempio dell'Acropoli di Atene, la palazzina indiana costruita sul modello di Palazzo Salò a Brugine vicino a Padova, oppure il tempio egiziano di Nefertiti, di cui l'interno è una copia fedele dell'originale che si trova a Berlino. All'uscita si può ammirare una casa tipica lombardo-ticinese del 1300, ora adibita a ristorante-grotto, ricostruzione fedele che il signor Scherrer ha voluto inserire quale testimonianza d'affetto al Ticino.

Questo Eden che maestoso sovrasta le acque del lago Ceresio ed è inserito in un impressionante mondo di flora subtropicale comprendente palme, camelie, glicini, oleandri, cedri, cipressi, canfori, eucalipti, magnolie, azalee, arance, limoni, bambù e moltissime specie di piante fiorifere odorose, attrae e incanta ogni visitatore.

Il parco fu lasciato al comune di Morcote dalla vedova Scherrer nel 1965, con l'esplicito desiderio di aprirlo al pubblico e viene mantenuto come fu originariamente concepito dalla famiglia Scherrer, con ulteriori abbellimenti prestandosi magnificamente per manifestazioni di tipo culturale e artistico di notevole successo.

Arturo Scherrer

Architetto del paesaggio.

Arturo Scherrer (1881 – 1956), appassionato artista giardiniere e romantico; creò nel corso degli anni il suo “Giardino delle meraviglie”. Nacque il 2 novembre 1881 a San Gallo, figlio del commerciante e consigliere municipale di quella città Gustav Hermann Scherrer; era il maggiore di cinque figli e di una sorella. Dopo le scuole primarie frequentò a San Gallo il rinomato istituto internazionale Schmidt, indi si tarsferì a Losanna dove imparò perfettamente la lingua francese. Ad Aachen frequentò la scuola di tessitura e imparò a conoscere a fondo il vasto campo dei tessili; studiò l'italiano a Siena, nel Nordamerica si perfezionò oltrechè nel ramo industriale, nell'inglese. A Monaco di Baviera assunse il negozio del padre e lo trasformò in uno dei più eleganti e specializzati nella moda di stile inglese della città.

Arthur Scherrer morì nel 1956. La moglie Amalia lasciò nel 1965 tutta la struttura, dietro compenso, al Comune di Morcote con l'esplicito desiderio di aprire al pubblico il parco: progetto che il Comune realizzò, preoccupandosi di adeguarlo alle esigenze del vasto pubblico straniero e indigeno.

Altri
Giardini
nelle vicinanze

Quali città vedere
qui vicino

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti
Informativa sulla privacy

Grandi Giardini Italiani, in qualità di Titolare del trattamento, ti informa che i dati che fornirai saranno utilizzati solo per trasmetterti via email la newsletter che hai richiesto. Cliccando sul bottone "Iscriviti" autorizzi il titolare del trattamento ad inviarti la Newsletter. Potrai esercitare i diritti previsti all'art. 7 D.Lgs.196/2003 ed in particolare chiedere in qualsiasi momento la cancellazione cliccando sul link apposito presente in ogni Newsletter.